NOVITA’ PER GLI IMMOBILI AFFITTATI PER BREVI PERIODI O PER FINI TURISTICI

0

In sede di conversione del D.L. n°145/2023 è stata prevista l’assegnazione da parte del Ministero del Turismo di un nuovo Codice Identificativo Nazionale (CIN) attribuito a tutti i seguenti immobili:

  • Alle unità immobiliari ad uso abitativo destinate alla locazione per fini turistici;
  • Agli immobili destinati alle locazioni per brevi periodi;
  • Alle strutture turistico-ricettive alberghiere ed extra-alberghiere.

    Il codice CIN suddetto segue il seguente iter:
  • È assegnato previa presentazione in via telematica di una domanda da parte del Locatore.
  • Dovrà essere esposto all’esterno dello stabile in cui è collocato l’appartamento, assicurando il
    rispetto di eventuali vincoli urbanistici e paesaggistici; (targhetta)
  • Dovrà essere indicato in ogni annuncio ovunque pubblicato e comunicato.

    Sono stati introdotti infine specifici obblighi in materia di sicurezza degli impianti, prevedendo la necessità che le unità immobiliari siano dotate:
  • Di dispositivi per la rilevazione del gas e monossido;
  • Di estintori portatili a norma di Legge.

    Sanzioni previste:
    Di seguito le principali sanzioni introdotte in caso di inosservanza della normativa in oggetto:
  • In assenza del CIN da € 800 a € 8000 in base alle dimensioni della struttura/immobile;
  • Mancata esposizione/indicazione del CIN da € 500 a € 5000 in base alle dimensioni della
    struttura/immobile + immediata rimozione dell’annuncio irregolare pubblicato;
  • In assenza dei dispositivi per la rilevazione del gas e degli estintori da € 600 a € 6000.

    L’ Agenzia delle Entrate e la GdF effettuano specifiche analisi di rischio per individuare i soggetti da
    sottoporre a controllo che concedono in locazione unità immobiliari ad uso abitativo prive di CIN.
    Le predette disposizioni “si applicano a decorrere dal sessantesimo giorno successivo a quello della
    pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’avviso attestante l’entrata in funzione della banca dati
    nazionale e del portale telematico del Ministero del turismo per l’assegnazione del “CIN”.
    Benedetta Bandinelli
Architetto progettista iscritta all’Ordine degli Architetti di Firenze dal 1998 . Consulente Tecnico del Tribunale di Firenze. Membro di Commissione edilizia per il Paesaggio fino al 2007, nei Comuni dell’ interland fiorentino. Specializzata in materia di sicurezza cantieri e sicurezza luoghi di lavoro D.Lgs. 81/08. Consulente aziendale esterno in materia di sicurezza, ricoprendo il ruolo di Responsabile del Servizio