SUDDIVISIONE SPESE CITOFONO

0

Come vanno suddivise le spese per il citofono

L’impianto citofonico si compone di due parti, ovviamente collegate tra loro: la prima è quella esterna all’edificio, su cui sono installati i pulsanti dei campanelli e la seconda è quella interna a ciascuna unità immobiliare, da cui ciascuno sente il suono del campanello e può aprire il portone, nonché vedere chi sta suonando se è collegato anche un impianto video.  Questa forse banale premessa ci serve per comprendere quanto segue: mentre le spese per la seconda parte dell’impianto, che si trova all’interno di ciascun appartamento, devono essere sostenute in via esclusiva da ciascun condomino, le  spese per la parte esterna dell’impianto, che solitamente funge da pulsantiera e da altoparlante per tutto l’edificio di riferimento,  devono essere suddivise secondo i millesimi di proprietà, salvo che un accordo unanime decida di suddividerle in parti uguali.

Dott. Marco Suisola nato a Firenze il 25 aprile 1978 svolge l’attività di amministratore di condominio a livello professionale dal 1999 e la sua società ad oggi è composto da 14 dipendenti e 3 soci. Associato inizialmente alla Federazione Nazionale Amministratori fino al 2015 per poi diventare socio fondatore della Confartamministratori, nella quale ha rivestito la carica di tesoriere e parte integrante del CDA. E’ stato iscritto anche all’associazione Gesticond per un breve periodo ed ha fatto parte del consiglio. Svolge con regolarità l’aggiornamento professionale previsto per normativa dalla legge 140/2014 . Ha conseguito la qualifica di Revisore condominiale nel 2017. Conseguito attestato per corso di formazione e aggiornamento professionale in diritto condominiale presso l’università di Firenze nell’anno 2006. Frequentato il corso per ottenere la qualifica di consulenze tecnico di ufficio in ambito condominiale nell’anno 2014. A dicembre 2018 ha conseguito la laurea triennale in scienze dei servizi giuridici come esperto giuridico immobiliare rilasciata dall' Università degli studi Guglielmo Marconi Roma. A febbraio 2020 ha scritto il suo primo libro" Il condominio per tutti" pubblicato dalla casa editrice il Masso delle Fate. Nel marzo 2020 ha ottenuto la certificazione come black belt manager. Fa della formazione personale e dell’ aggiornamento professionale i suoi punti di forza. Da maggio 2020 al dicembre 2021 è stato presidente della società Benessere condominiale srl che si occupa di amministrazioni condominiale a livello nazionale. Dal luglio 2020 vice presidente nazionale dell'associazione Conei. Ha fondato nel 2020 il marchio Simplycondominio con il quale svolge collaborazioni sul territorio con altri amministratori.