TELECAMERE IN CONDOMINIO TRA SICUREZZA E PRIVACY

0

Un recente provvedimento giurisdizionale ha stabilito che un impianto di videosorveglianza installato da un privato su un pianerottolo condominiale allo scopo di osservare l’ingresso della propria abitazione e per il quale sono state rispettate le prescrizioni di legge ossia ne è stata data comunicazione all’amministratore ed è stato affisso l’apposito cartello segnalatore in posizione visibile, non si può considerare violativo della privacy degli altri condomini. Fintanto che lo scopo rimanga quello di sorvegliare la propria abitazione (e non quella altrui) e le immagini riprese non vengano indebitamente diffuse, il diritto alla sicurezza prevale su quello alla riservatezza.